DOVE IN ITALIA ? CONTATTACI
 Esami

► Esame Audiometrico

Studia specificamente la funzione dell'udito. Permette di differenziare tra le sordità di trasmissione dovute a malattie dell'orecchio esterno, dell'orecchio medio, della membrana timpanica e degli ossicini e le sordità neurosensoriali conseguenti a sofferenza dell'orecchio interno o del nervo acustico.

L'esame si esegue in una cabina appositamente insonorizzata.

Vengono fatti ascoltare particolari suoni e successivamente parole e frasi.



► Esame Impedenzometrico

E' un esame non doloroso che studia la motilità della membrana timpanica e della catena degli ossicini e che permette di provare con certezza la presenza di effusioni dell'orecchio medio.

In caso di perforazione del timpano,viene utilizzato per valutare la funzionalità della tuba di Eustachio, cioè la comunicazione tra orecchio medio e naso.



► Potenziali Evocativi auditivi

Questo esame non richiede la collaborazione del paziente. Vengono applicati alcuni elettrodi al lobo dell'orecchio ed alla fronte e si inviano, attraverso le cuffie indossate dal paziente, suoni con particolari caratteristiche.

L'esame non è pericoloso nè doloroso ed il paziente deve rimanere fermo ed in condizioni di rilassamento al buio o nella penombra per alcuni minuti. Un computer particolare registra le risposte elettriche che i suoni producono nell'orecchio interno e che successivamente percorrono il nervo acustico e le vie nervose per raggiungere i centri uditivi del cervello.

Questo esame fornisce informazioni per la localizzazione di una perdita uditiva neurosensoriale che potrebbe dipendere da malattie del labirinto, del nervo acustico o dei centri nervosi ed è importante per escludere la presenza di un neurinoma del nervo acustico.



► Esami Vestibolari

L'esame vestibolare studia la funzione del labirinto stimolandolo mediante l'irrigazione del condotto uditivo esterno con acqua calda e/o fredda.

In caso di presenza di perforazione timpanica per la stimolazione si usano soluzioni disinfettanti o gas alla temperatura appropriata.

L'esame non è doloroso e provoca una vertigine che scompare nel giro di 2-3 minuti.
In alcuni casi questa può essere piuttosto violenta ed accompagnarsi a senso di nausea per cui il paziente dovrebbe venire accompagnato da un parente e non assumere cibo nelle due tre ore precedenti.



TC o TAC

La Tac è una tecnica che utilizza radiazioni ionizzanti, prevede l'esecuzione di sezioni contigue dello spessore di 1 mm sui piani assiale e coronale. L'esame richiede una durata di circa 15 minuti.
Il paziente viene posizionato sul lettino in posizione supina per lo studio dei piani assiali e in posizione prona per la valutazione dei piani coronali.

Quest'ultima posizione può essere disagevole per i pazienti con grave artrosi cervicale, con disturbi respiratori e vertigini. In questi casi l'esame viene limitato al piano assiale e seguito da eventuali ricostruzioni sul piano coronale. In alcuni casi, per migliorare la visualizzazioni dei tessuti molli è necessario utilizzare un mezzo di contrasto. In questi casi vengono somministrati per via endovenosa 100 cc di mezzo di contrasto idrosolubile.

Per l'esecuzione dei mezzi di contrasto iodati sono previsti per legge esami laboratoristici preliminari e il consenso scritto del paziente.



► Risonanza Magnetica

Questa tecnica utilizza radiofrequenze in un campo magnetico e per tale motivo esistono controindicazioni assolute all'esecuzione dell'esame ad esempio per i pazienti portatori di pace-maker cardiaco, con clips metalliche ferromagnetiche su aneurismi, con elettrostimolatori, ed anche controindicazioni relative (gravidanza, protesi ortopediche od oculari).

L'indagine prevede l'introduzione del paziente in posizione supina in un magnete di forma cilindrica,con un'apertura di circa 60 cm ed una lunghezza di 150 cm. Le condizioni geometriche del magnete, possono creare problemi di claustrofobia in alcuni pazienti, nei quali si può eseguire l'esame in sedazione con presidio anestesiologico.

L'esame dura circa 20 minuti ed è alquanto rumoroso.